(articolo visto 13.319 volte)

ENEA: l’Attuale Versione di Docet non è Utilizzabile per Redigere l’Attestato di Certificazione Energetica

28 agosto 2009

In assenza della dichiarazione di rispondenza alle UNI11300 della versione attuale occorrerà attendere la nuova release di Sett.’09. Con il Decreto interministeriale (Sviluppo-Ambiente-Infrastrutture) del 26/06/09 attuativo del comma 1, art. 5 e del comma 9, art. 6 del medesimo decreto entrano in vigore le Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.

Nel decreto si fa chiaramente riferimento alla possibilità di utilizzo del software Docet per usi semplificati della certificazione energetica sulla base, come prescritto nel decreto 59/09 (Art. 4 comma 27), che lo stesso software CNR/ENEA garantisca risultati analoghi alla norma UNI TS 11300 o riferiti ai  parametri nazionali con uno scostamento del +/- 5%.

Questa garanzia è fornita attraverso una verifica e dichiarazione resa da CNR, ENEA per gli strumenti che hanno come riferimento i metodi di cui al paragrafo 5.2, punti 2 e 3 (cioè per la metodologia semplificata) dello stesso decreto 26/06/2009.
Poiché tale verifica è assente sul software oggi disponibile on line ( DOCET v. 1.07.10.18) occorrerà attendere l’uscita della nuova release Docet pro: “Pertanto, in attesa di un prossimo aggiornamento previsto entro settembre 2009, – si afferma nella faq n. 50 sul sito dell’Enea – si ritiene che l’attuale versione (1.07.10.18) di Docet non sia idonea alla redazione della certificazione energetica, così come prevista dal DM 26/6/09.

Già pronti i software commerciali
Relativamente ai software commerciali la predetta garanzia è fornita attraverso una verifica e dichiarazione resa dal Comitato termotecnico italiano (CTI) o dall’ente nazionale italiano di unificazione (UNI), e non da CNR e ENEA come per i software relativi alle metodologie semplificate.

Consultando il sito del CTI si scopre che al 3 agosto 2009 sono state 13 le domande di validazione presentate e che alla data solamente TerMus V.14.00e della Acca Software e EC601 V7-9.1T hanno conseguito la dichiarazione di rispondenza.
Nelle more del rilascio della dichiarazione di cui sopra, la medesima è sostituita da autodichiarazione del produttore dello strumento di calcolo, in cui compare il riferimento della richiesta di verifica e dichiarazione avanzata dal predetto soggetto ad uno degli organismi sopra citati.

fonte casaclima.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tags:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *