Deposito Genio Civile Agrigento: Nuova Modulistica dal 1.Lug.’09, in Conformita’ al D.M. 14.Gennaio.2008

Cari Colleghi è stata pubblicata dal Genio Civile di Agrigento la nuova modulistica per la presentazione delle pratiche a decorrere dal 1.Lug.’09, in conformita’ al D.M. 14.Gen.’08. Di seguito riportiamo l’avviso con la modulistica che potete scaricare.
Il Presidente Dott. Ing. Vincenzo Di Rosa.

“Al fine di promuovere lo snellimento delle procedure,  sono attive le procedure per il deposito in tempo reale di progetti e varianti ai sensi degli articoli  2-17-18 della Legge  64/74 ed all’art. 4 della  L.  1086/71:

Genio Civile Agrigento Sede Viale della Vittoria

A) Procedure per le zone ad alta sismicità (zone 1-2-3) e per i centri abitati da consolidare ai sensi dell’articolo 2 della legge 64/74 (Modelli 1-2 per zone 1-2-3; Modelli 3-4 per abitati da consolidare):

  • I professionisti presenteranno l’istanza in duplice copia corredata da una copia dei  documenti e datre copie del progettodella variante;
  • I funzionari direttivi  esamineranno formalmente la pratica, controllando  che la documentazione sia completa;
  • Nel caso in cui la  documentazione sia incompleta l’istanza verrà respinta e pertanto non caricata al protocollo.
  • Nel caso invece la stessa sia completa, si procederà al deposito, protocollando contestualmente la pratica in entrata ed in uscita e vistando soltanto due delle tre copie. Una delle copie vistate (A) verrà restituita alla ditta, unitamente ad una copia dell’istanza corredata di apposito visto di deposito con indicazione  del responsabile del procedimento. La seconda copia  vistata (B), unitamente alla terza copia  senza visti (C), rimarrà agli atti dell’Ufficio  per la successiva  istruttoria ai  sensi  dell’art.18 della legge 64/74 (zone 1-2:alta sismicità)  o dell’art. 2 della  stessa legge 64/74 (centri abitati da  consolidare: Racalmuto e Ravanusa).
  • A completamento di tale istruttoria, alla ditta verrà rilasciata  l’autorizzazione  ed  una copia del progetto (C) con il visto di autorizzazione (art.18 o art.2), mentre agli atti dell’Ufficio rimarrà  la copia  del   progetto (B) munita  sia del timbro di avvenuto deposito (art.17) che  di  quello  di  autorizzazione (art. 18 o art.2).

B) Procedure per le zone a bassa sismicità (zone 4)

  • I professionisti presenteranno l’istanza in duplice copia corredata da una copia dei  documenti e dadue copie del progetto (vedi allegati MOD, n° 5.1-5.2-6.1-6.2) o della variante (vedi allegati MOD.5.1V-5.2V- 6.1V- 6.2V)
  • I funzionari direttivi  esamineranno formalmente la pratica, controllando  che la documentazione sia completa;
  • Nel caso in cui la  documentazione sia incompleta l’istanza verrà respinta e pertanto non caricata al protocollo.
  • Nel caso invece la stessa sia completa, si procederà al deposito, protocollando contestualmente la pratica in entrata ed in uscita e vistando ambedue le copie del progetto. Una delle copie vistate (A) verrà restituita alla ditta, unitamente ad una copia dell’istanza corredata di apposito visto di deposito ai sensi dell’art.17 della legge 64/74; la seconda copia (B), rimarrà agli atti dell’Ufficio.

C) Adempimenti da osservare per ambedue le procedure di cui alle precedenti lettere a) e b)

  • Per le opere in cemento armato o in acciaio, a strutture ultimate, dovrà effettuarsi, presso l’Ufficio del Genio Civile, il deposito  della relazione finale e del collaudo ai  sensi degli articoli 6-7 della legge 1086/71.
  • Affinché il Comune possa rilasciare il certificato di abitabilità/agibilità, è necessario che la ditta intestataria del deposito  acquisisca preventivamente, dall’Ufficio del  Genio Civile,  il certificato di conformità alla legge sismica, ai sensi dell’art. 28 della legge 64/74 e con le modalità di cui all’art.32 della L.64/74.

D) Indicazioni  per il rispetto delle N.T.C.  di cui al DM 14/01/2008

  • Alle pratiche devono essere allegati elaborati e documenti di cui al Capitolo 10 del DM 14/01/2008.
  • E’ fatta salva la possibilità per zone 4 (mod.5/1-6/1), ivi comprese le zone da consolidare (mod.3/1-4/1), di poter fare ancora riferimento al DM 16/01/1996, utilizzando il metodo delle tensioni ammissibili, solo per costruzioni di tipo 1-2 (cap.2.4.1) e classe d’uso 1-2 (cap.2.4.2). In tal caso,  è da considerare cogente la circolare 65/AA.GG. del 1997; mentre,  per i materiali (Cap.11), le azioni  (Cap.3) ed il collaudo (Cap.9) si applicano le disposizioni  di cui al D.M. 14/01/2008.

- Per le varianti di progetti già depositati con la normativa precedente, che non comportano  modifiche sostanziali alla struttura, si continua ad applicare la normativa di riferimento di cui al progetto principale (utilizzando la vecchia modulistica).

- Al contrario, per le varianti che comportano modifiche sostanziali, la struttura dovrà essere riverificata applicando la normativa di cui al D.M.14/01/2008, utilizzando la nuova modulistica.

Tali procedure sono attive il LUNEDI’ Ed il  VENERDI’  dalle ore  9,00 alle ore 12,30

A) Modelli istanze: Progetti Nuova norma 2008

B) Modelli istanze: Varianti Nuova norma 2008

C) Modelli istanze: Varianti Vecchia norma 1996

D) Modello per la Presentazione di Integrazioni

E) Modelli dichiarazioni da allegare alle istanze

E’ in corso di definizione la nuova modulistica per la presentazione di pratiche ai sensi degli artt.6-7 della Legge 1086/71, nel rispetto di quanto prescritto dal DM 14/01/2008.”

fonte Genio Civile di Agrigento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 comments for “Deposito Genio Civile Agrigento: Nuova Modulistica dal 1.Lug.’09, in Conformita’ al D.M. 14.Gennaio.2008

  1. aldo raso
    3 febbraio 2011 at 19:37

    La modulistica per la presentazione artt. 6 e 7 ex 1086/71 nel rispetto di quanto prescritto dal DM 14/01/2008 se ne ha notizia?

  2. Franco Scaturro
    10 dicembre 2011 at 12:43

    Ad oggi non trovo pubblicata la Modulistica per la presentazione di pratiche ai sensi degli artt.6-7 della Legge 1086/71, nel rispetto di quanto prescritto dal DM 14/01/2008, così come annunciato dal Genio Civile di Agrigento. Avete notizie?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.