Docet, Scarica Software Calcolo Fabbisogno Energetico di un Edificio [Corrige 28.Dic]

[aggiornamento 28 Nov 2010 - Sul sito www.xclima.com e' disponibile il nuovo software DOCETpro 2010 per la certificazione energetica di edifici di nuova costruzione ed esistenti, residenziali e non. DOCETpro2010 e' utilizzabile on-line, previa registrazione alla piattaforma XClima Europe, e non richiede alcun download. ]

[Errata Corrige del 28.Dic.'08: Grazie al commento del collega Calogero Chiarenza, in fondo a questo articolo, abbiamo rilevato che l'affermazione in grassetto riportata in questo articolo è stata superata dal nuovo regime Normativo, che dispone che NON è più obbligatorio dal 2009 allegare l'attestato energetico negli atti di compravendita degli immobili: i commi 3 e 4 dell’art.6 e i commi 8 e 9 dell’articolo 15 del Dlgs 192/2005, che prevedevano tale nullità sono stati abrogati dall’art.35, comma 2-bis dalla Legge 133/2008. Per approfondire l'argomento potete leggere un articolo pubblicato in questo sito l'11.Set.'08: Prospetto di Sintesi sulle Abrogazioni operate sul DLgs 192. ]

Uno strumento per calcolare il fabbisogno energetico di edifici o appartamenti esistenti, elaborato da un gruppo di ricercatori del Cnr e dell’Enea, semplificherà le certificazioni energetiche di tali immobili, obbligatorie dal 2009. E permetterà di calcolare come inquinare e consumare meno.  Bastano poche e semplici informazioni

- dall’anno di costruzione, al numero dei piani fino al tipo di esposizione – per sapere a quale “classe energetica” appartiene la nostra abitazione e cosa fare per migliorarne le prestazioni dal punto di vista energetico e ambientale, ottenendo così un notevole risparmio.

Grazie al modello di calcolo “Docet”, sviluppato dall’Istituto per le tecnologie della costruzione (Itc) del Cnr di San Giuliano Milanese e dall’Enea, sarà possibile produrre anche per gli edifici residenziali esistenti l’attestato di certificazione energetica.

Vai al sito e Scarica il Software di calcolo Docet

.
“Un documento, questo, previsto dalla direttiva comunitaria 2002/91/CE”, spiega Italo Meroni, ricercatore dell’Itc-Cnr, “che vuole promuovere la definizione di metodi semplificati per la certificazione in modo daminimizzare gli oneri per gli utenti e diffondere la cultura dell’efficienza energetica ed ambientale attraverso il coinvolgimento di costruttori, progettisti, ricercatori e utenti”.

Attualmente, in Italia, l’attestato – da cui devono risultare la classe energetica dell’edificio e il fabbisogno annuo di energia primaria – è richiesto solo per le nuove costruzioni, che costituiscono circa l’1%-2% del parco edilizio. Ma dal 2009 diverrà obbligatorio per tutti gli immobili, pena l’annullamento degli atti di compravendita=Corrige del 28.Dic.’08. “Il calcolo dettagliato della prestazione termica richiede, quindi, la conoscenza di numerosi parametri (trasmittanza termica dell’involucro, ricambi orari, ecc.), di difficile reperibilità nel caso di edifici esistenti”.

Il software Docet, che è stato presentato il 27 giugno 2007 a Roma presso l’Enea.

“Abbiamo innanzitutto raggruppato il parco edilizio in sei classi di età da prima degli anni ‘30 fino al 2006, individuate per omogeneità costruttiva e soluzioni impiantistiche”, spiega Ludovico Danza dell’Itc-Cnr. “Ogni classe di età è caratterizzata da un numero di pacchetti tecnologici a partire da un ampio database di soluzioni”.

Nella struttura, suddivisa in moduli di calcolo, sono stati poi definiti altri parametri: l’orientamento, la gradazione cromatica ed il contesto in cui l’edificio è inserito al fine di calcolare gli apporti solari e le infiltrazioni, edifici contigui, numero di ambienti non riscaldati, numero e tipologia di serramenti e loro stato di conservazione, tipo e quantità di combustibile impiegato.

“L’utente che utilizzerà Docet avrà comunque la possibilità di ridurre al minimo l’inserimento dati, specificando solo dimensione in pianta dell’edificio e altezza interpiano il resto verrà definito in modo automatico consentendo di calcolare i fabbisogni di energia netta sia per l’intero edificio che per un solo appartamento” spiega Maroni.

Docet definisce inoltre la quantità di CO2 prodotta e il risparmio economico ottenibile migliorando le prestazioni dell’involucro e dell’impianto, “permettendo” conclude Meroni “di verificare le potenzialità dell’edificio, il risparmio conseguibile in ‘bolletta’ e la nuova classe di merito raggiungibile adottando sistemi e tecnologie più avanzate”.

Docet rappresenta anche un utile strumento per i CTU per la redazione delle perizie di stima immobiliare.

articolo proveniente da quotidianocasa.it

Invia ad un Amico

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

9 comments for “Docet, Scarica Software Calcolo Fabbisogno Energetico di un Edificio [Corrige 28.Dic]

  1. Chiarenza Calogero
    27 dicembre 2008 at 21:17

    Vorrei far notare una mia perplessità.
    Nel testo di cui sopra è riportata in grassetto la seguente frase:
    “Ma dal 2009 diverrà obbligatorio per tutti gli immobili, pena l’annullamento degli atti di compravendita”.
    Secondo quanto si scrive in pratica dal 2009 (si suppone dal 1° gennaio) sarebbe nullo un atto di compravendita per tutti gli immobili (fabbricati) se manca l’attestato di certificazione energetica.
    Vorrei ricordare che i commi 3 e 4 dell’art.6 e i commi 8 e 9 dell’articolo 15 del Dlgs 192/2005, che prevedevano tale nullità sono stati abrogati dall’art.35, comma 2-bis dalla Legge 133/2008.
    Sinceramente non capisco da dove sbuca fuori questa nullità.
    Ing. Chiarenza Calogero

  2. giuseppe gurrieri
    29 gennaio 2012 at 16:23

    ok

  3. paolo picone
    4 gennaio 2013 at 13:02

    Vorrei consultare l’articolo per rendermi conto come funziona e poi dare un giudizio.

  4. rodolfo
    12 febbraio 2013 at 12:35

    Come mai andando sul sito sia di xclima.com o altri non si riesce a scaricare DOCET (che dovrebbe essere aggiornatoa al DM 26/6/2009)?
    Grazie per eventuali indicazioni per scaricare tale programma.

  5. Anicito Nunzio
    22 febbraio 2013 at 18:08

    Per Rodolfo,
    non bisogna scaricare niente di software, in pratica DOCETPRO2010 è una piattaforma che si utilizza on-line. Basta registrarsi sul sito xclima.com, creare la propria password dal link che arriva sulla propria e-mail e dopo entrato nel sito di xclima.com con le proprie credenziali si può iniziare a lavorare con DOCETPRO2010.
    Saluti e Buon Lavoro a Tutti!

  6. angelo
    12 settembre 2013 at 12:54

    però,considerato che viene denominato software,non viene detto che trattasi di una piattaforma da utilizzare on-line,cos’altro viene fuori dopo essersi registrati ed essere entrati nel sito?

  7. Giacomo Corbinelli
    23 gennaio 2014 at 11:19

    Viene fuori che se non ti abboni alla cifra pari ad €. 190 + iva annue, non puoi scaricare gli Attestati di Prestazione Energetica che effettui…. Si fa presto a dire gratuito…..

  8. 5 ottobre 2014 at 05:24

    Excellent website you have here but I was
    wondering if you knew of any community forums that cover the same
    topics talked about in this article? I’d really
    love to be a part of online community where I can get suggestions from other experienced individuals that share the same interest.
    If you have any recommendations, please let me know.
    Cheers!

  9. 7 ottobre 2014 at 23:21

    Elon Musk has defined the criterion for a future mass-produced electric vehicle – it must
    cost around $40,000, have a range of 200 miles, and also approach
    a BMW 3 collection In order to obtain that risky objective,
    Tesla is starting a strategy to construct a Gigafactory” capable of making batteries at a reliable as well as lesser price that would certainly make such a desire automobile possible. Dynamický zážitok z jazdy v BMW je jedným z nich.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.