Cerca

La Giunta regionale siciliana ha approvato la deliberazione n. 383 del 25 ottobre 2019 avente ad oggetto “Definizione istanze di condono edilizio - Atto di Indirizzo”,finalizzato alla definizione di tutte le pratiche di Condono Edilizio presentate ai Comuni dell’Isola ai sensi della legge 1 marzo 1985, n. 47, recepita dalla legge regionale 10 agosto 1985, n. 37, dell’articolo 39 della legge 23 dicembre 1994, n. 724 e dall’articolo 32 della legge 24 novembre 2003, n. 326, ad oggi non definite con l’emissione di apposito provvedimento.

I Comuni potranno avvalersi di liberi professionisti o di strutture di consulenze e servizi, anche mediante il ricorso a convenzioni con altri comuni, in conformità a quanto disposto dall’articolo 2, commi 48 e 49 della legge 23 dicembre 1996, n. 662 e successive modificazioni e dell’art. 12 della legge regionale n. 17 del 2004. L’attività istruttoria, oltre ad accertare le condizioni di ammissibilità o meno alla sanatoria, dovrà concludersi con la formulazione di una proposta di parere motivato da sottoporre alla determinazione del dirigente dell'ufficio comunale al quale compete il rilascio o meno del titolo abilitativo in sanatoria.

L’Amministrazione Regionale istituirà nel bilancio della Regione, Ragioneria Generale, un fondo di rotazione, per il triennio 2020/2022, in favore degli enti locali destinato alla copertura finanziaria delle somme occorrenti per il conferimento degli incarichi o per la stipula delle convenzioni.

In allegato il testo della deliberazione n. 383 del 25 ottobre 2019.